post

Juventus: da Marchisio ai giovani Kean e Bentacur, quante buone notizie per i bianconeri

Questa notte la Juventus è tornata in campo per affrontare in un’amichevole valida per la International Champions Cup il Psg. I bianconeri hanno avuto la meglio sui francesi, imponendosi con il risultato di 3 reti a 2. La gara è stata una partita vera, entrambi gli allenatori hanno inizialmente mandato in campo i migliori giocatori che avevano a disposizione e per questo il match si è giocato su ritmi discreti. A sbloccare l’incontro è stata proprio la Juventus con un gol di Gonzalo Higuain nell’ultimo minuto del primo tempo. Nella ripresa è iniziata la solita girandola di cambi, il match ha perso d’intensità e le squadre si sono un po rilassate. Nell’ultima mezz’ora di partita sono arrivati altri 4 gol che portano la firma di Guedes e Pastore per i francesi e una doppietta di Marchisio che ha fissato il punteggio finale sul 3 a 2. Il gol della vittoria per i bianconeri è arrivato al minuto 89 grazie a un calcio di rigore trasformato, come detto, da Marchisio.

Allegri ha avuto ottime indicazioni: la Juventus è ancora molto competitiva

Al termine dell’incontro Massimiliano Allegri è apparso molto soddisfatto per quanto visto in campo. La Juventus contro un avversario di assoluto livello ha dimostrato di non aver perso quella sua compattezza e quella fame di vittoria che l’hanno portata a dominare in Italia negli ultimi anni e a conquistare 2 finali di Champions negli ultimi 3 anni. La squadra in generale ha mostrato una più che buona condizione fisica e molti singoli hanno dimostrato di poter essere protagonisti con la maglia della Juventus nella prossima stagione. Ad esempio i giovanissimi Kean (2000) e Bentancur (1997) hanno dimostrato di essere pronti per la prima squadra. Kean, schierato da attaccante esterno, ha spesso saltato l’uomo e messo in crisi da solo la difesa francese. Il neo acquisto Bentancur invece ha giostrato a metà campo mettendo in mostra un’ottima visione di gioco e un piede sopraffino.

Marchisio è pronto a riprendersi la Juventus

Il giocatore che però ha dato le indicazioni migliori è stato senz’altro Claudio Marchisio. Il centrocampista bianconero è tornato finalmente a esprimersi sui livelli di un tempo. Marchisio ha dimostrato che l’infortunio che l’ha frenato nella scorsa stagione è ormai un lontano ricordo. Il “principino” bianconero ha dimostrato di aver ritrovato al condizione ottimale e adesso, dopo una stagione nell’ombra, è pronto a tornare al centro della squadra bianconera. Per la Juventus ritrovarsi un Marchisio ai livelli di 2 o 3 stagioni fa sarebbe probabilmente l’acquisto di mercato più importante che si possa fare, ed anche per questo i bianconeri dopo la partita con il Psg possono guardare al futuro con rinnovato ottimismo.

post

Juventus: il barca ha presentato un offerta di 95 milioni per Dybala, i bianconeri ci pensano

Clamoroso quello che sta succedendo quest’oggi in merito al mercato degli attaccanti. A quanto pare il Psg sta per prelevare Neymar dal Barcellona pagando la clausola rescissoria del brasiliano che ammonta a 222 milioni di euro. La notizia è veramente eclatante visto che si tratterebbe del trasferimento di gran lunga più costoso della storia del calcio. Tra ingaggi, sponsor e costo del cartellino addirittura l’esborso potrebbe superare il mezzo miliardo di euro, cifre assolutamente da fantascienza. Barcellona e Psg hanno anche indetto una conferenza stampa per questa sera quasi in simultanea. Molto probabilmente nel corso di questa conferenza potrebbe arrivare l’ufficialità di questo trasferimento destinato a fare la storia. Questa trattativa potrebbe di riflesso riguardare anche la nostra serie A e nello specifico la Juventus.

Il Barcellona vuole sostituire Neymar con Dybala

Abbiamo accennato al coinvolgimento della Juventus perchè qualora Neymar dovesse davvero passare al Psg, Il barcellona a quel punto andrebbe con convinzione su Paulo Dybala. I catalani hanno individuato proprio nell’attaccante della Juventus il giocatore ideale per sostituire il brasiliano. L’interesse del Barcellona per Dybala non è una novità visto che gli spagnoli seguono da tempo l’argentino e più volte ne hanno pubblicamente apprezzato le qualità. Se il Barca dovesse incassare 222 milioni di euro è chiaro che a quel punto avrebbe una potenza economica incredibile e qualora punterebbe Dybala sarebbe difficile per la Juventus resistere all’assalto per il fuoriclasse argentino.

Per Dybala il Barcellona è pronto ad offrire più di 100 milioni di euro

Stando alle indiscrezioni arrivate negli ultimi minuti e riprese già da molti media, il Barcellona avrebbe già presentato un’offerta ufficiale da 95 milioni di euro per il cartellino di Dybala. Per il momento in casa bianconera avrebbero respinto questa offerta ma i catalani sono già pronti a un rilancio. La nuova proposta che dovrebbero presentare a breve gli spagnoli supera addirittura i 100 milioni di euro e sarebbe un’offerta che farebbe vacillare chiunque. La Juventus non vorrebbe privarsi di uno dei simboli della squadra ma davanti a certe cifre è difficile fare muro. Al momento la situazione è in continuo divenire ma da qui a questa sera, quando ci saranno le conferenze di Barcellona e Psg, ci saranno sicuramente altri sviluppi. Il Barcellona ha lanciato la sua offensiva per Dybala e il popolo juventino adesso ha paura di perdere un altro idolo dopo la partenza di Bonucci.

post

Juventus: contro il Barcellona inizia un nuovo ciclo, addio difesa a 3

La Juventus si prepara a fare sul serio. Metabolizzato l’addio di Bonucci i bianconeri sono volati in America e a partire da questa sera saranno impegnati in una serie di amichevoli di prestigio. La Juventus è infatti uno dei club che prenderà parte al International Champions Cup, un torneo al quale partecipano tutti i top club d’Europa. A mezzanotte, ora italiana, i bianconeri dovranno vedersela con il Barcellona di Messi e Suarez. Per tutti i tifosi e appassionati che non vorranno perdersi l’incontro, ricordiamo che la partita sarà visibile in diretta e in esclusiva su Premium Sport. Intanto ieri hanno parlato Allegri e il nuovo arrivato Mattia De Sciglio.

Allegri ha le idee chiare, la Juventus passerà alla difesa a 4

La conferenza stampa di Allegri e De Sciglio è stata molto interessante e ha offerto alcuni spunti interessanti. Il neo difensore bianconero si è detto entusiasta dell’approdo a Torino e non vede l’ora di scendere in campo con i suoi nuovi compagni. De Sciglio ha fatto capire che nella sua scelta ha influito anche il fatto di poter raggiungere nuovamente Allegri che era stato il tecnico che lo aveva valorizzato nel Milan. Il tecnico bianconero, invece, ha fatto capire di avere già le idee chiare su quella che sarà la Juventus della prossima stagione. Il mister ha annunciato che la Juventus cambierà modulo passando a una difesa a 4, nel dettaglio queste sono state le sue parole: “Giocheremo con la difesa a quattro adesso, per quanto riguarda il modulo, possiamo giocare anche con il 4-3-3 per le caratteristiche dei giocatori”. Riguardo all’addio di Bonucci invece Allegri ha dichiarato: “È vero, avevo detto che sarebbe stato il leader del futuro, evidentemente ho sbagliato. Lui ha fatto una scelta comunicando alla società, è stata una trattativa molto veloce. Non ci sono altri motivi”.

post

Bernardeschi non si presenta nel ritiro della Fiorentina, alla Juve in 48 ore

Federico Bernardeschi quest’oggi doveva presentarsi a Moena nel ritiro della Fiorentina. La società viola, infatti, lo aveva convocato per oggi 20 luglio dopo avergli concesso alcuni giorni di riposo extra visti gli impegni del calciatore con la nazionale under 21 agli europei in Polonia. Bernardeschi però ha fatto sapere alla Fiorentina che non si unirà ai suoi compagni nel ritiro di Moena. Il numero 10 della nazionale under 21 agli ultimi europei ha fatto recapiterà ai dirigenti della Fiorentina un certificato medico nel quale si prescrivono al giocatore 4 giorni di riposo assoluto. Il giocatore ha quindi preferito evitare l’incontro con l’ambiente viola confidando che entro pochi giorni possa concretizzarsi il suo passaggio alla Juventus.

Bernardeschi vuole solo la Juve, trattativa prossima alla chiusura

In effetti non dovrebbe mancare molto al passaggio dell’attaccante viola alla corte di Massimiliano Allegri. Fiorentina e Juventus dopo una trattativa estenuante sembrano molto vicine a raggiungere un accordo per il trasferimento del giocatore. In particolare, nella serata di ieri Marotta e Paratici hanno raggiunto un accordo con il ds viola Corvino per quanto riguarda la parte fissa. Alla Fiorentina andranno 40 milioni di euro più 5 di bonus. Proprio intorno ai bonus resta ancora qualcosa da limare, i viola infatti vorrebbero dei bonus facilmente raggiungibili. La Juventus invece vorrebbe legare questi bonus ai risultati non solo del club ma anche del calciatore. Verosimilmente però questi dettagli verranno sistemati nell’arco di 24-48 ore e quindi Bernardeschi entro il fine settimana sarà un nuovo calciatore della Juventus.

L’agente di Bernardeschi a colloquio con Paratici per sistemare gli ultimi dettagli

Come riporta Sky Sport, proprio in questi minuti è in corso un ulteriore incontro tra Di Campli, che è l’agente di Bernardeschi, e Paratici. I due stanno limando gli ultimi dettagli del contratto dell’attaccante classe 1994. Alla Juventus Bernardeschi guadagnerà 20 milioni di euro per i prossimi 5 anni grazie a un ingaggio che con i bonus potrebbe arrivare quindi a 4 milioni a stagione. Il ragazzo informato dell’imminente chiusura della trattativa ha preferito evitare il confronto con l’ambiente viola e soprattutto con i tifosi della Fiorentina che già da giorni lo stanno contestando con diversi striscioni contro di lui.

post

Juventus: ufficiale Szczesny, l’era del dopo Buffon inizia oggi

La Juventus quest’oggi ha ufficializzato l’ ingaggio del portiere polacco Szczesny prelevato dall’Arsenal. Il club bianconero si è assicurato un portiere di grande affidabilità e che ha già dimostrato nella passata stagione con la Roma di poter fare la differenza. Szczesny  sarà dunque il portiere destinato a raccogliere la pesante eredita di Gigi Buffon. Il portiere azzurro potrebbe infatti lasciare dopo i mondiali del prossimo anno e la Juventus si è voluta cautelare assicurandosi per tempo un degno sostituto. Szczesny e Buffon durante la prossima stagione si alterneranno tra i pali dei bianconeri anche se verosimilmente sarà sempre Gigi Buffon il portiere titolare con il polacco pronto a rimpiazzarlo qualora dovesse emergere qualche acciacco o qualche periodo di appannamento nel portiere della nazionale italiana.

Szczesny  si è già presentato ai suoi nuovi tifosi

Il portiere polacco si è già presentato ai suoi nuovi tifosi. Oggi infatti è stato protagonista della consueta conferenza stampa di presentazione. Szczesny  ha ammesso di aver voluto a tutti i costi la Juventus e che per arrivare a Torino a declinato molte altre offerte. Queste sono state le dichiarazioni più salienti del polacco: “Sono molto contento di essere qui, aspettavo questo giorno da due o tre mesi. Sì, lui è un ragazzo molto simpatico. Sono contento di potermi allenare con lui, sarà una persona molto importante per me. Buffon? Sono pronto a giocare in base alle esigenze…E’ un passo avanti nella mia carriera, ho 27 anni e voglio vincere. Alla Juve c’è la mentalità giusta per raggiungere grandi obiettivi. La Juve merita la Champions e un giocatore come Buffon merita di conquistarla”.

Szczesny alla Juventus per 12,2 milioni di euro

La società Bianconera ha annunciato l’ingaggio del portiere polacco tramite un comunicato pubblicato sul sito ufficiale della Juventus. Questo è il comunicato con cui la società ha reso noti anche i dettagli dell’accordo con l’Arsenal:

Torino, 19 luglio 2017 – Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver perfezionato l’accordo con la società inglese The Arsenal Football Club Plc per l’acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Wojciech Szczęsny a fronte di un corrispettivo di € 12,2 milioni pagabili in due esercizi.

Il valore di acquisto potrà incrementarsi di massimi € 3,1 milioni al maturare di determinate condizioni nel corso della durata contrattuale.

Juventus ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva quadriennale fino al 30 giugno 2021.

La vita calcistica di Szczesny si sviluppa prevalentemente in Inghilterra, all’Arsenal. Qui il portiere debutta nella stagione 2009/2010, giocando un match di coppa nazionale, per concludere l’annata al Brentford. Dopodichè Szczesny entra stabilmente nelle fila dei Gunners, di cui difende la porta dalla stagione 2010/11 alla stagione 2014/15.

In totale, con l’Arsenal Szczesny disputa 132 partite in Premier League, 17 nelle Coppe nazionali e 29 in competizioni europee: il suo palmarès a Londra parla di 2 FA Cup (2013/14 e 2014/15) e una Community Shield nel 2014

Poi, nella stagione 2015/16, il passaggio in prestito alla Roma: nella Capitale Wojciech gioca 72 volte in campionato e 9 in Champions League.

Sono inoltre 28 le sue presenze con la Nazionale della Polonia”.

post

La lettera di Mughini a Bonucci, tra qualche critica e tante parole al miele

Leonardo Bonucci è ormai un giocatore (e prossimo capitano) del Milan. Il giocatore ha già sostenuto le visite mediche con i rossoneri ed è stato accolto in pompa magna al suo arrivo a Milano. Sul web però si continua a parlare di lui tra i tifosi Juventini spiazzati dal suo addio e i tifosi milanisti che adesso sognano lo scudetto. Tra i tanti sostenitori bianconeri che hanno voluto dire la loro c’è anche il noto opinionista Giampiero Mughini. Mughini è un tifoso storico della juventus e ha voluto pubblicare il suo personale saluto a Bonucci. Per salutare Bonucci, Mughini ha scelto il portale Dagospia sul quale ha pubblicato una lettera aperta indirizzata al difensore azzurro. Mughini ha preferito non inasprire i toni utilizzando il garbo e l’ironia che da sempre lo contraddistinguono.

Mughini scrive a Bonucci: “sarebbe stato il capitano della Juventus, dopo Gigi. Niente di male, “Leo”. Buon tutto”.

Ecco di seguito il testo della lettera che Mughini ha scritto a Bonucci.

Caro “Leo”, ricorderà che l’ultima volta che ci siamo visti _ a Torino _ ci siamo abbracciati mentre io le dicevo che la reputavo una delle grandi risorse della Juve di questi ultimi anni: un giocatore implacabile in difesa, unico nel “lanciare” la palla ai propri compagni che attaccano in lontananza, capacissimo a metterla dentro e di testa e di piede, intelligente rompicoglioni nel dire a destra e a manca ai suoi compagni in campo che cosa devono fare. In tutto questo lei è un giocatore unico al mondo.

Fossi stato in Massimiliano Allegri non avrei usato una volta l’espressione “testa di cazzo” nei suoi confronti. Non è affatto un’espressione lancinante (ad esempio nel caso di un parlamentare italiano cui è stata recentemente appioppata, voglio dire che era una battutaccia e non aveva nessuna valenza antisemita), e comunque le parole sono sacre e vanno ogni volta pesate e commisurate.

Da ieri, caro “Leo”, lei indossa la maglia di una squadra avversa e che squadra. Niente da obiettare. Siete dei professionisti in un mestiere che non dura molti anni, e ognuno ha il diritto di scegliere il sito professionale che più gli aggrada e più lo avvantaggia economicamente.

Peccato, lei sarebbe stato il capitano della Juventus, dopo Gigi. Niente di male, “Leo”. Buon tutto. Una carezza al suo bambino, un bacio a sfiorare il dorso della mano alla sua intelligente moglie, lo stesso abbraccio a lei di alcuni mesi fa e l’augurio che senz’altro l’anno prossimo arriverete secondi nel bellissimo romanzo dello scudetto. Con immutata stima e affetto”.

post

Bonucci-Milan si chiude! Leo pronto a partire per la Cina con i rossoneri

E’ sempre più vicino il trasferimento di Leonardo Bonucci al Milan. Una trattativa lampo che è venuta fuori soltanto ieri e che addirittura potrebbe concludersi nelle prossime 48 ore. Quando ieri sport mediaset ha annunciato la clamorosa trattativa in atto, in molti hanno pensato a uno dei tanti soliti rumors estivi. Invece con il passare del tempo sono arrivate sempre più conferme a riguardo e adesso si parla addirittura di trattativa prossima alla chiusura. Leonardo Bonucci potrebbe dunque lasciare la Juventus dopo 7 stagioni con i bianconeri in cui ha raccolto diversi successi. Bonucci è uno dei leader dello spogliatoio bianconero, nonché vice capitano della Juventus. Marotta e Paratici già la scorsa estate avevano resistito all’assalto del Chelsea ma questa volta le cose potrebbero andare diversamente.

Sia il suo procuratore che l’ex mental coach di Bonucci lasciano intendere che Leo è prossimo a cambiare maglia

Che non si trattasse di un semplice rumors estivo lo si è capito dopo che si sono esposti prima Alessandro Lucci e dopo l’ex mental coach di Bonucci. Alessandro Lucci è il procuratore del vice capitano della Juve e ieri rispondendo a una domanda circa la possibile partenza del suo assistito ha risposto con un sorprendente: “Ci sto lavorando“. Già queste parole avevano fatto capire che la trattativa esisteva realmente. Oggi poi è intervenuto anche Alberto Ferrarini, ex mental coach di Bonucci e ancora oggi molto vicino al giocatore. Ferrarini ha pubblicato un post sui social che conteneva un messaggio inequivocabile: “Il segreto del successo vive nel cambiamento“.

Bonucci potrebbe partire con il Milan per la tourneè in Cina

La trattativa Bonucci-Milan chiaramente è in continuo divenire e si susseguono gli aggiornamenti. Secondo una news degli ultimi minuti, addirittura, Bonucci potrebbe passare al Milan tra questa sera e domani. Se così dovesse essere il difensore della nazionale italiana potrebbe persino partire con i rossoneri destinazione Cina per la tournee asiatica che vedrà impegnati Montella e i suoi calciatori. Questa notizia naturalmente ha generato grande entusiasmo tra i tifosi milanisti che con questo acquisto sanno che il Milan diventerebbe competitivo persino per lo scudetto. Dall’altra parte c’è grande sconforto tra i tifosi bianconeri che non vorrebbero privarsi di uno dei simboli della squadra che ha vinto scudetti su scudetti in Italia e che ha raggiunto per ben 2 volte la finale di Champions League.

post

Indiscrezione di Sport Mediaset: Milan e Juventus lavorano a un clamoroso scambio

Clamorosa indiscrezione di mercato riportata quest’oggi dal sito Sport Mediaset. Secondo la famosa testata sportiva il Milan avrebbe messo gli occhi su un top player della Juventus. Il giocatore oggetto dei desideri rossoneri è Leonardo Bonucci, pilastro della difesa bianconera. Addirittura il Milan avrebbe già presentato una prima offerta ufficiale alla Juventus per dimostrare che i rossoneri fanno sul serio. I dirigenti bianconeri sono rimasti assolutamente spiazzati da questo interessamento dei rossoneri visto che Bonucci è uno dei leader dello spogliatoio Juventino. Il difensore azzurro insieme ai compagni di reparto Barzagli, Buffon e Chiellini ha fatto le fortune della Juventus negli ultimi anni ed è stato soprattutto grazie a loro se la Juventus ha vinto così tanti trofei.

Il Milan mette sul piatto 2 giocatori più un ricco conguaglio economico

Sempre secondo Sport Mediaset la prima offerta dei rossoneri consisterebbe in uno scambio con conguaglio economico a favore dei bianconeri. Il Milan per Bonucci avrebbe offerto i cartellini di Mattia De Sciglio e di Alessio Romagnoli oltre ad un ricco conguaglio. I due difensori messi sul piatto dal Milan sono due giocatori che stuzzicano la fantasia dei dirigenti juventini. De Sciglio in particolare già nelle scorse settimane era stato accostato ai bianconeri e il suo passaggio alla Juventus appare di giorno in giorno sempre più concreto. Romagnoli invece è uno dei migliori prospetti del panorama italiano, nella scorsa stagione ha fatto benissimo al centro della difesa dei rossoneri ed è già nel giro della nazionale.

La Juventus resisterà a questo assalto del Milan per Bonucci?

In base alle indiscrezioni circolate Leonardo Bonucci avrebbe addirittura già accettato una proposta di 7 milioni di euro a stagione presentatagli da Fassone e Mirabelli. Spetterebbe quindi solo alla Juventus decidere se accettare o meno questa offerta. Difficilmente Marotta e Paratici lasceranno andare un leader carismatico come Leonardo Bonucci. Anche se in casa bianconera con gli arrivi di De Sciglio e Romagnoli si andrebbe a rinnovare un reparto che ha un età media piuttosto alta visto che i vari Barzagli, Buffon e Chiellini sono tutti abbondantemente over 30.

 

post

Douglas Costa in volo direzione Torino, la Juventus piazza il grande colpo

E’ fatta per l’arrivo a Torino di Douglas Costa. La Juventus ha chiuso per l’esterno offensivo del Bayern Monaco. Che la trattativa fosse in dirittura d’arrivo lo si era capito già ieri quando il ds dei bavaresi aveva comunicato che il giocatore si sarebbe allenato a parte in attesa di fare chiarezza sul suo futuro. Quest’oggi poi Marotta è volato a Monaco per definire personalmente l’accordo e nel primo pomeriggio è arrivata la fumata bianca. Juventus e Bayern Monaco hanno raggiunto l’accordo per una cifra che complessivamente dovrebbe aggirarsi intorno ai 40-45 milioni di euro. Ancora non si conoscono però le modalità del trasferimento. Come successo a parti invertite per Coman, infatti, il giocatore potrebbe inizialmente arrivare con la formula del prestito oneroso per poi essere riscattato obbligatoriamente dalla Juve nella prossima stagione.

Douglas Costa già in volo verso Torino, fissate per domani le visite

Anche se i due club non hanno ancora reso note le modalità dell’accordo la trattativa però è ormai conclusa sotto ogni punto di vista. Douglas Costa è già in viaggio verso Torino e domani mattina effettuerà le visite mediche. Dopo le visite arriverà l’annuncio ufficiale e il giocatore si unirà ai suoi nuovi compagni. Massimiliano Allegri è stato dunque accontentato e molto presto avrà a disposizione l’esterno che tanto desiderava e che aveva anche espressamente richiesto alla dirigenza in occasione del suo rinnovo di contratto. A favorire la conclusione in tempi brevi della trattativa è stato anche l’acquisto da parte del club tedesco di James Rodriguez dal Real Madrid.

Adesso la Juventus ha esaurito gli slot da extracomunitario a disposizione

Con l’acquisto dell’esterno brasiliano la Juventus adesso ha occupato anche la seconda casella da extracomunitario a disposizione. Douglas Costa va infatti ad aggiungersi all’acquisto di Betancour che è già agli ordini di Allegri e che non verrà ceduto in prestito perché ritenuto già pronto. Per i bianconeri sfuma definitivamente quindi la trattativa per Danilo. Anche il difensore ha infatti lo status di extracomunitario e quindi in questa finestra di mercato sicuramente non arriverà a Torino. Adesso per il reparto arretrato tutti gli sforzi dei dirigenti bianconeri si concentreranno su Mattia De Sciglio del Milan e su Cancelo del Valencia.

post

“Keita ha già firmato per la Juve”, clamorosa rivelazione dell’ex dirigente bianconero

Luciano Moggi si sa non è mai banale nelle sue dichiarazioni. E anche questa volta ha mantenuto fede a queste premesse dando una clamorosa indiscrezione di calciomercato. L’ex dirigente bianconero è intervenuto in onda durante una trasmissione sportiva andata in onda su Radio Crc. Moggi ha parlato del momento che stanno vivendo Napoli e Roma, dicendo che il Napoli ha saputo sopperire bene alla partenza di Gonzalo Higuain. Riguardo al club giallorosso invece Moggi si è lasciato andare a una critica alla nuova dirigenza della Roma, colpevole a suo dire di aver lasciato partire troppi big. La notizia più importante però, Moggi, l’ha data proprio riguardo alla sua ex squadra, la Juventus.

Keita Balde avrebbe già firmato per la Juventus

Chiamato a dire la sua riguardo l’attuale dirigenza bianconera, Luciano Moggi si è espresso in questi termini: “La Juventus è ancora la favorita, il mercato che sta facendo è ottimo e Schick è il miglior giovane della Serie A. Inoltre ha preso anche Keita, che ha già firmato per i campioni d’italia. Moggi dunque ha lanciato un’autentica bomba di mercato rivelando che Keita avrebbe già firmato con i bianconeri. Il calciatore della Lazio ha il contratto in scadenza a giugno 2018. Grazie alle ottime prestazioni offerte nell’ultima stagione su di lui c’era l’attenzione di tutti i principali club italiani e anche qualche club inglese stava pensando all’esterno d’attacco di Simone Inzaghi.

Su Keita c’erano anche gli occhi di Inter e Milan

Alcuni rumors di mercato volevano anche Inter e Milan molto attive sul giocatore. Le due club milanesi avevano provato a imbastire una trattativa con Claudio Lotito ma le richieste del presidente bianco-celeste erano state troppo alte. Lotito sa che potrebbe perdere il giocatore gratis tra un anno ma non vuole comunque svendere il gioiello della rosa della Lazio. Adesso è da vedere come la dirigenza laziale prenderà queste parole di Moggi e lo stesso Keita Balde dovrà in qualche modo smentire quanto dichiarato da Moggi se non vorrà avere problemi con il suo attuale club. Ad ogni modo il comportamento tenuto sinora dall’attaccante classe 1995 aveva fatto sospettare più di un addetto ai lavori sul fatto che potesse già essere d’accordo con un altro club.