post

Donnarumma-Milan: lunedì ci sarà il vertice decisivo per il rinnovo

Condividi

La vicenda più seguita di questo inizio di calciomercato si appresta a vivere un altro momento chiave. Lunedì è, infatti, in programma un incontro a casa Milan tra i dirigenti rossoneri, Gigio Donnarumma e Mino Raiola. Con questo incontro si metterà probabilmente la parola fine al tormentone legato al rinnovo del portiere classe 1999. Resta ancora da capire se sarà un lieto fine, come tutti i tifosi rossoneri si augurano, oppure verrà confermata la volontà da parte del giocatore di non rinnovare. Di sicuro le parti si sono molto riavvicinate rispetto a quando Raiola aveva comunicato a Fassone e Mirabelli che Gigio non avrebbe rinnovato.

Donnarumma: un weekend in famiglia per prendere la decisione migliore

Al momento Donnarumma si trova nella sua casa a Zona Fontanelle, al confine tra Pompei e Castellammare di Stabia. Una volta finita l’esperienza agli Europei under 21 il portiere ha voluto fare subito ritorno a casa. Donnarumma sa che questi sono giorni fondamentali per il suo futuro e in questi giorni sta discutendo con la sua famiglia sul da farsi. Il portiere del Milan si sta confrontando soprattutto con il padre che nei giorni scorsi aveva avuto un incontro con l’allenatore rossonero Vincenzo Montella. Per il momento dopo essere rientrato dalla Polonia non ha incontrato né Mino Raiola e né il cugino Enzo. Lunedì Gigio volerà a milano dove avrà luogo il vertice con la dirigenza rossonera e Mino Raiola.

Prima il rinnovo, poi la maturità

Se dopo la fine dell’Europeo under 21 Gigio pensava di avere qualche giorno di relax si sbagliava. I prossimi giorni, infatti, saranno per lui ricchi di impegni difficili. Prima dovrà sciogliere una volta per tutte i dubbi legati al suo rinnovo e subito dopo dovrà affrontare gli esami di maturità. Sarà dunque un inizio luglio di fuoco per Donnarumma, chiamato nei prossimi giorni a decidere cosa fare del suo futuro. Non resta che aspettare lunedì per scoprire se continuerà a difendere i pali del Milan oppure no. Di sicuro le ripetute contestazioni in Polonia e i sabotaggi sui social lo hanno molto toccato, e il portiere adesso sa bene che non rinnovare con il Milan potrebbe metterlo in una situazione molto scomoda.


Condividi

Lascia un commento