post

Inter-Schalke finisce 1 a 1: per i nerazzurri da segnalare il nervosismo di Perisic e due piacevoli sorprese

Condividi

L’Inter ha iniziato con un pareggio per 1 a 1 la sua tournee in Asia. I nerazzurri hanno disputato un buon match contro i tedeschi mettendo in mostra una buona condizione fisica. L’amichevole si è disputata sotto un caldo torrido (oltre 40 gradi) che ha inevitabilmente inciso sui ritmi dell’incontro. Sia nel primo che nel secondo tempo si è fatto ricorso al time out di metà tempo per permettere ai giocatori di rinfrescarsi. Nonostante i ritmi blandi sono però arrivate alcune indicazioni positive per Luciano Spalletti. Le reti dell’incontro sono state messe a segno da Caligiuri a metà del secondo tempo e da Murillo che ha pareggiato per l’Inter quando mancava un quarto d’ora al termine. Il colombiano ha messo a segno un gran gol con un tiro a giro di sinistro che è finito nel sette.

Perisic continua a mostrare insofferenza nei confronti dell’Inter

L’Inter ha iniziato l’incontro con una formazione che per dieci undicesimi era composta da giocatori già presenti in rosa anche nella passata stagione. L’unica novità è stata l’inserimento di Skriniar al centro della difesa al fianco di Miranda. I nerazzurri si sono schierati con un 4-2-3-1 con eder unica punta e Candreva Brozovic e Perisic alle sue spalle. La prima frazione di gioco è stata povera di emozione e alla fine l’unica cosa da segnalare è il nervosismo mostrato da Perisic. L’esterno croato ha più volte mostrato la sua insofferenza nei confronti dei suoi compagni. Perisic ha mostrato come al solito le sue doti atletiche sulla fascia ma anche sbagliato qualche pallone di troppo mostrando di avere probabilmente la testa già altrove.

Gabigol e Murillo fanno sorridere Spalletti

Nella ripresa sono entrati da subito Gabigol, J. Mario, Borja valero e Jovetic. I 4 hanno dato più vivacità alla manovra nerazzurra e l’Inter ha preso decisamente in mano il pallino del gioco. I nerazzurri sono arrivati spesso alla conclusione soprattutto con Gabigol che ha fatto vedere tutta la sua voglia di far bene e alla fine è risultato il migliore dei suoi. Il brasiliano partendo da destra ha spesso saltato il suo avversario e ha dimostrato di sapere attaccare la profondità anche senza palla. Una qualità quest’ultima che potrebbe fare molto comodo a Luciano Spalletti. Altra nota molto positiva per i nerazzurri è stata la prestazione di Murillo da terzino destro. Il colombiano subentrato a D’Ambrosio a metà ripresa ha dimostrato di poter fare molto bene in quella posizione. Murillo è stato molto pericoloso sulle palle inattive e alla fine ha trovato la rete del definitivo 1 a 1 con un gran tiro da fuori area che ha lasciato immobile il portiere dello Schalke.


Condividi

Lascia un commento