post

Juventus: Alex Sandro tolto dal mercato, per lui è pronto il rinnovo

Condividi

Buona notizia per tutti i tifosi della Juventus. La dirigenza bianconera ha deciso di togliere Alex Sandro dal mercato. Sul giocatore era forte il pressing del Chelsea di Antonio Conte che voleva proprio il terzino della Juventus come rinforzo per dare l’assalto alla Champions League nella prossima stagione. La Juventus però sulle fasce ha già perso Dani Alves e quindi non vuole privarsi di un altro esterno. Il Chelsea inoltre sta per chiudere l’acquisto di Rudiger dalla Roma e quindi è improbabile che prenda anche un altro difensore. Marotta e Paratici hanno quindi ascoltato le richieste dell’allenatore Massimiliano Allegri che aveva espressamente chiesto la conferma di Alex Sandro.

Alex Sandro, presto arriverà il rinnovo.

Per dimostrare ad Alex Sandro quanto la Juventus sia intenzionata a puntare su di lui, la dirigenza sta preparando il rinnovo del contratto. Marotta, una volta chiuso il mercato, proporrà al terzino brasiliano un rinnovo del contratto con cospicuo adeguamento dell’ingaggio. Secondo le indiscrezioni Alex Sandro dopo l’adeguamento diventerà il terzo giocatore più pagato di tutta la rosa della Juventus. Con un ingaggio pari a 106 mila euro a settimana l’ingaggio del brasiliano sarà il più pesante dopo quelli di Gonzalo Higuain e Paulo Dybala. Il cospicuo ritocco dell’ingaggio si è reso necessario anche per rispecchiare il valore di mercato del giocatore. Ricordiamo infatti che il Chelsea sembrava disposto a spingersi fino a 70 milioni di euro pur di strapparlo alla Juventus.

Le fasce della Juve potrebbero parlare brasiliano, Danilo pronto a raggiungere Alex Sandro

Nella prossima stagione a questo punto è probabile che entrambi i terzini della Juventus siano brasiliani. Parallelamente alla conferma di Alex Sandro infatti la Juventus sta portando avanti la trattativa per Danilo. Per convincere il Real Madrid a lasciar partire il brasiliano la Juventus è pronta a offrire 20 milioni di euro. Una cifra che dovrebbe essere sufficiente per convincere Florentino Perez.


Condividi

Lascia un commento